Tavar Zawacki (San Francisco, California, USA, 1981) è un abstract artist americano con sede a Berlino, in Germania. È stato introdotto al graffitismo all’età di 13 anni e dopo essersi diplomato ha iniziato a viaggiare per il mondo.

 Fuori dall’anonimato

Una moltitudine di diverse culture, credenze, comunità e pratiche di altri artisti sono state molto importanti per il suo processo creativo, per la sua ispirazione e per la sua educazione. Il suo stile di pittura, dalle opere murali su larga scala alle sue sculture e tele in atelier, è caratterizzato dall’uso di pittura a contrasti netti, campi di colore, astrazione geometrica, Op art e stili di pittura Trompe-l’oeil. Per vent’anni (1996-2016) ha creato e firmato tutte le sue opere con il suo pseudonimo di street artist ABOVE.

Nel gennaio 2017 l’artista ha deciso di uscire dalla sua ombra di anonimato autoimposta e iniziare a firmare opere d’arte con il suo vero nome di nascita – consentendogli una maggiore libertà di esplorazione creativa, insieme all’emancipazione dall’icona della freccia a cui si è associato.

Mostre più importanti

Dal 2005 l’artista ha esposto le sue opere in gallerie e istituzioni creative di tutto il mondo, tra le sue mostre personali ci sono: Incognito Studies, Die Kunstagentin Gallery, Colonia (Germania, 2019), Rise Above, Art Basel Miami 2011, Transitions, White Walls Gallery, San Francisco (USA, 2010). Altri progetti e mostre collettive includono: Juxtapoz ClubhouseJuxtapoz Magazine, Miami (USA, 2017), Open Studio, The Space Gallery (Hong Kong, 2014), Vice & Virtue, Treason Gallery a Seattle, (USA, 2018) e Moniker Art Fair Brooklyn (USA, 2018).