Skip to content

Dan Witz

Dan Witz (Chicago, 1957) vive e lavora a Brooklyn, New York.

L’artista vanta una vasta formazione formale che include lo studio delle belle arti e del design; influenzato dalla cultura punk, iniziò la sua carriera nel 1979 e divenne rapidamente uno dei principali pionieri dell’arte urbana. Sfidando i canoni più tradizionali del mondo dell’arte, Witz ha scelto di concentrarsi sull’arte urbana, creando installazioni per le strade di varie città internazionali e riuscendo a esprimere le sue idee liberamente e in modo diretto.

Lo stile di Dan Witz

Il suo impegno artistico gli è valso numerose borse di studio e premi, oltre a riconoscimenti speciali da parte di istituzioni come la New York Foundation for the Arts e il National Endowment for the Arts, con importanti mostre nelle principali gallerie di tutto il mondo. All’inizio della sua carriera Dan Witz si è concentrato sull’iperrealismo, che ha esplorato attraverso la pittura. Il suo metodo in seguito si è evoluto con installazioni in strada, che dovevano essere create in brevissimo tempo. Di conseguenza, Witz lavora spesso con immagini digitali sulle quali in seguito dipinge perché, come anche l’artista nota, con la pittura è in grado di ottenere alcuni contrasti di illuminazione che accentuano l’aspetto realistico delle figure raffigurate. L’artista si ispira ai cambiamenti sociali del suo tempo nel produrre arte; i suoi interventi in strada sono legati a questioni politiche ed economiche.

Mostre e collaborazioni più importanti

Dan Witz ha esposto in gallerie e musei in tutto il mondo e ha partecipato a numerosi festival e progetti artistici. Nel 2017 ha collaborato con Dior e tra i suoi ultimi progetti ci sono “Project M / 6” Urban Nation, Berlino, Germania e The Bushwick Collective Art Show, Brooklyn, NY nel 2014, nonché Wailing Wall, una collaborazione con Amnesty International, a Francoforte, Germania (2012), WHAT THE % $ # @? (WTF), White Walls, a San Francisco (2011) e il festival NuART, a Stavenger, Norvegia (2011).

Nel 2017 Kris Van Assche nella sua collezione autunno / inverno per Dior Homme durante la settimana della moda maschile di Parigi ha svelato la sua collezione sulla quale ha collaborato con Dan Witz. I dipinti iperrealistici di Witz sono stati stampati su capispalla, abiti, pantaloni e accessori.

Mostre correlate

Dan Witz
Milan
dal 16 ottobre al 13 novembre 2019
dal martedì al sabato, 11 - 19
Dan Witz
Roma
dal 28 settembre fino al 16 novembre 2013
dal mercoledì al sabato, 11 -19

Articoli correlati

edc lll 48x60 2019 flat copy
“Barocco è il superlativo del bizzarro, l’eccesso del ridicolo.” (Francesco Milizia, Dizionario delle belle arti e del disegno) Barocco e street art. Due movimenti artistici pressocché impossibili da associare. Entrambi appartengono a due epoche completamente diverse, caratterizzate da stili, costumi e modalità di espressione distanti l’un l’altra. Sarebbe inimmaginabile pensare di poter unificare questi due...
dior homme x dan witz
Dior x Dan Witz: la collezione autunno inverno del 2017 di Dior Homme è firmata Dan Witz.  Le collaborazioni fra artisti contemporanei e case d’alta moda testimoniano il legame sempre più stretto fra arte e moda. Dopo la biografia di Dan Witz dell’articolo precedente, vi raccontiamo la collaborazione di questo artista così anticonvenzionale con un...
3xpQJ9QA
New York, fine anni Settanta, una notte come le altre. Qualcuno si introduce nello studio di un giovane studente della Cooper Union for the Advancement of Science and Arts e vandalizza le sue opere.  Il protagonista di questa storia è Dan Witz, un ragazzo di Chicago trasferitosi a New York per realizzare il sogno di...