Skip to content
BOOMing IT

Il nostro concept

In occasione di BOOMing Contemporary Art Show, Wunderkammern presenta una selezione di artisti che hanno scritto e stanno ancora scrivendo la storia dell’Arte Urbana.

La personale è dedicata a Shepard Fairey, street artist americano che con uno stile efficace e immediato invita con le sue opere lo spettatore a prendere una posizione civica su questioni socio-politiche.

La mostra collettiva presenta invece alcuni dei protagonisti della scena italiana e francese che hanno segnato la storia del movimento con le loro innovazioni.
Posti speciali vanno riservati a JonOne che con il suo stile tra espressionismo astratto e writing ha contribuito a portare l’Arte Urbana da New York a Parigi e a Jef Aérosol, considerato uno dei padri della Stencil Art insieme a Blek le Rat. Spostandosi in Italia negli anni Duemila, figure chiave sono Microbo e Bo130, artisti legati al mondo dei graffiti e il duo romano Sten Lex che si è fatto conoscere introducendo lo stencil poster, una tecnica completamente nuova che raccoglie l’eredità dello stencil e la supera. Infine Masito ed Esa, artisti dalla carriera poliedrica, nelle loro opere racchiudono tutte le loro esperienze pregresse di musicisti, rapper e writers. 

La fiera
BOOMing Contemporary Art Show

BOOMing Contemporary Art Show è la nuova fiera d’arte contemporanea italiana che da due anni si svolge a Bologna durante l’Art Week. La protagonista di BOOMing è l’arte emergente, non in riferimento al dato anagrafico quanto piuttosto al concetto di emergente inteso come urgenza di comunicare, uscire, emergere.
La fiera bolognese Show vuole essere un campo di ricerca in divenire capace di coinvolgere artisti, professionisti del settore e pubblico in una concentrazione e condensazione di forze che aprono a nuove prospettive ed esperienze.

BOOMing Contemporary Art Show è la prima meta-fiera italiana! Grazie alle opportunità offerte da LIEU.city, prima piattaforma sociale per gli eventi legati all’arte in realtà virtuale, la fiera approda in uno spazio espositivo virtuale dove è possibile interagire con galleristi, collezionisti, curatori e organizzatori attraverso l’uso di avatar.